Ricerca Avanzata

€ 100 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

Comodato d’uso: basta un fax per riduzione IMU-TASI

Pubblicato da Paola Candi sopra 2 Aprile 2019
| 0

Per la riduzione di Imu e Tasi sulla casa in comodato d’uso gratuito basta trasmettere una dichiarazione sostitutiva di atto notorio tramite fax al Comune. Questo il principio stabilito dalla Corte di Cassazione con la sentenza n. 8627/2019.

SCARICA LA SENTENZA

Riduzione Imu Tasi per la casa in comodato: i requisiti previsti
Vediamo chi ha diritto alla riduzione Imu e Tasi per gli immobili concessi in comodato d’uso gratuito, agevolazione che consiste nello sconto del 50% della base imponibile.

L’agevolazione si applica in caso di comodato tra parenti in linea retta entro il primo grado, ad esempio tra genitori e figli e solamente nel caso in cui sia stato stipulato e registrato un contratto di comodato d’uso.

La registrazione è quindi uno degli adempimenti necessari per fruire dell’agevolazione, alla quale segue l’obbligo di comunicazione al Comune che, così come stabilito dalla Cassazione, assume natura flessibile.
Si ricorda infine che proprio in merito ai contratti di comodato d’uso, la Legge di Bilancio 2019 ha esteso l’agevolazione Imu e Tasi anche al coniuge del comodatario defunto, ma soltanto qualora siano presenti figli minori.

lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato.

Confronta gli elenchi