Ricerca Avanzata

€ 100 a € 1.500.000

Altre opzioni di ricerca
abbiamo trovato 0 risultati
I tuoi risultati di ricerca

L’orto ove s’annega il pensier mio

Pubblicato da Paola Candi il 14 Aprile 2020
| 0

Lockdown di un’agente immobiliare: cronaca resiliente di sopravvivenza.

Sono chiusa in casa da oltre trenta giorni, proprio come te e come te ho avuto tempo per riflettere sull’essenza della vita e altre amenità. E altro ne avrò, almeno fino al tre maggio…

Vivo in un piccolo condominio sulle colline di Senigallia ed ho un piccolo giardino. Dopo aver pulito ogni angolo della casa, riletto i miei libri preferiti per l’ennesima volta, seguito tutti i corsi di yoga/pilates online, impastato ogni sorta di miscuglio a base di farina, ho dovuto inventare altro per occupare il tempo.
Una piccola area del mio giardino era ormai in balia delle erbacce. Ho pensato che sarebbe stato un sogno realizzarci un piccolo orto ma sembrava una missione impossibile.
Ho deciso comunque di provarci.

Volevo il “mio primo orto”!
Ho acquistato gli “indispensabili” (vanga, zappa & rastrello) e le piantine degli ortaggi da piantare.
Beata tecnologia (per una volta!): seguendo alcuni tutorial on-line ho iniziato a dissodare la terra, poi a “sfinarla” ed infine a piantare insalate, pomodori, melanzane, piselli, fagiolini, peperoni, cipolle di Tropea e aglio. Ecco le foto che con grande soddisfazione voglio condividere con te.

Il virus ha invaso le nostre vite, anche quelle di chi non ha contagiato, costringendoci tutti confinati in casa e lontano da amici, parenti e dal lavoro, maturando un’angoscia crescente per le notizie quotidiane sui bilanci delle vittime.

Ho dovuto trovare un senso e un’ancora di positività: questione di sopravvivenza.
Questo è stato il mio orto: l’odore della terra vangata ed il lavoro che trasudava una sapienza atavica fatta di gesti che mi riportavano ricordi d’infanzia ed allo stesso tempo portavano nella mia giornata ritmi sconosciuti e nuovi silenzi.

Non vedo l’ora di tornare alla mia consueta attività: mi manca il contatto umano con i clienti.
Tuttavia, credo che mi porterò dietro questo nuovo bagaglio e seguirò ogni giorno i miei ortaggi che crescono.

E, perché no? D’ora in avanti potrò essere di supporto a chiunque acquisterà una casa o un appartamento con lo spazio per ricavare un orto!
(E se la mia “competenza” non fosse sufficiente 😊 metterò loro a disposizione professionisti del verde e imprenditori agricoli capaci di dare consigli preziosi!)

Ora più che mai dobbiamo scegliere case da vivere e da amare
…perché vedi mai ci rinchiudessero di nuovo in casa…


Paola Candi

lascia un commento

Confronta gli elenchi